L’isola di Keendhoo si trova nella parte settentrionale dell’atollo, a circa 130 km a nord-est dalla capitale Malé, ed è abitata da circa mille persone. Sull’isola si trovano le rovine di “Magaamfulhu of Keendhoo”, un edificio dedicato al profeta musulmano Abul Barakaath Yoosuf Al-Barbari, che nel 1153 d.C. arrivò alle Maldive per predicare la religione islamica. Nel luogo dove è situato l’edificio si narra che il profeta insegnasse i rituali dell’Islam agli isolani e offrisse preghiere. L’isola viene considerata pertanto il primo luogo di diffusione della religione islamica alle Maldive. Oltre ad essere dotata di un patrimonio storico e culturale, Keendhoo è circondata da numerose isole disabitate, raggiungibili in giornata e ideali per scoprire la straordinaria barriera corallina maldiviana. Non solo, sull’isola è possibile svolgere numerose attività in compagnia dei locali.

 

Keendhoo è raggiungibile via mare da Dharavandhoo prendendo un traghetto locale o utilizzando un motoscafo, che permette di arrivare sull’isola in venti minuti.